Privacy Policy L'attimo fuggente | KingFox
nessuna categoria

L’attimo fuggente

L’attimo fuggente

Cogli l’attimo

Dead Poets Society

l'attimo fuggente

Oggi è vacanza, esco con qualche amico, occupiamo bene il 25 aprile. Però non rinuncio a raccontarti il mio film di ieri sera. Perché io ho una SFIDA da portare avanti. Ricordi? Un film al giorno, un’emozione a film… Ma ce la farò? Con il tuo supporto sicuramente!

Comunque il mio amico è tornato dalla sua trasferta di lavoro. Quindi? Sì. Visto con lui. Ed è stato proprio lui a cercarmi. Questa volta, però, non l’abbiamo visto qui da me. Ma… a casa sua!!

Sì, dai, ci voleva. Tra scatoloni, caos indescrivibile, casa sottosopra, anzi case perché ormai vivo in bilico, avevo bisogno di uscire un po’ e cambiare scenario. Senza però perdere di vista, appunto, la mia sfida. MAI.

E così, cenetta romantica, lume di candela (giuro), e poi film. Sul suo divano!

“Gengis, tranquillo, dal mio amico non ci sono gatti tremendi e ingombranti come te!”.

E dunque, devo raccontartelo? Lui è il professor Keating. Siamo alla fine degli anni Cinquanta. Le rivoluzioni che avrebbero sconvolto il mondo sono ancora lì da venire.

Collegio maschile di Welton. Una classe di ragazzi (alcuni molto carini he he). Arriva il nuovo insegnante di lettere. Ha il volto, la voce, gli occhi di Robin Williams.

Il professore inizia leggere e spiegare i versi di Withman (tra cui quella che ho trascritto nell’introduzione al post), e di altri poeti. I ragazzi ne restano così affascinati da fondare la Setta dei Poeti Estinti. Che cosa straordinaria. Per quegli anni poi… Direi quasi sovversiva.

Infatti, i metodi innovativi del professore più famoso del monto non passano inosservati. Neanche presso i direttori del collegio. E alla fine, Keating dovrà abbandonare la scuola.

Se potessi trovare le parole giuste per descriverti le mie sensazioni di ieri sera, lo farei. Ma non posso. Sono troppo forti, e belle. Cogli l’attimo! Dice il professore ai suoi studenti, ed è quello che consiglio di fare a te. Non perdere questo capolavoro.

Ho sempre sognato di vedere questo film con qualcuno di speciale. E di importante per me. Qualcuno con cui stare in silenzio. E ascoltare e vedere quelli immagini così importanti, così vere, così magiche.

Fattore Tempo Box? 6 Se potessi, a questo film, darei dieci. La Tempo Box del mio amico ne è testimone.

La scena più commovente? Quella finale. Dove le parole Capitano, mio Capitano! della poesia hanno un significato ben preciso.

La scena che ti cattura? Quella in cui Keating dice la famosissima frase: Carpe Diem. Cogli l’attimo!

Altri film emozionanti:

La verità, tutta la verità, nient’altro che la verità?
La mia casa è in mezzo al mare. E da qui io vedo il mondo
Vivi, amico!
Un mese per scoprire la vita
Quanto ti ha emozionato questo film?
Vota con i tempo box:
1 Box2 Box3 Box4 Box5 Box
(2 voti, media: 4,00 di 5)

Questo film è da voto: Tracce di trucco sulle scarpe

  • Zuccaviolina

    bel film e bella recensione! Mi hai fatto venire voglia di rivederlo!
    Ma…e con il tuo amico com’è andata? ;)

Sull'Autore

momo.cri

Giovane, semplice e spensierata. Amo i film e amo le nuvole. La mia droga, sana e naturale, sono le grandi storie di amore...

Lascia un commento