Privacy Policy
Computer & Internet Teconologia

Crowdfunding: cos’è, come funziona e a chi si rivolge

Cos’è il crowdfunding e come funziona? A chi si rivolge? Come posso reperire i fondi per dare il via a una start up senza possedere i capitali necessari?

Il crowdfunding è uno strumento efficace per finanziare e sostenere progetti e idee in tutto il mondo.

Il crowdfunding è un fenomeno che si è diffuso negli ultimi anni in tutto il mondo. Possiamo definire il crowdfunding come una piattaforma, dove le start up che non hanno fondi necessari a portare avanti i loro progetti, cercano finanziamenti.

Possiamo definirlo come una reinterpretazione della raccolta fondi nell’era digitale.

Attraverso moltissimi siti, chi desidera può presentare la propria idea, il proprio progetto al pubblico, cercando di dare una idea approfondita di esso, cosi da trovare possibili finanziatori privati. Grazie a internet chi trova un interesse in comune, chi crede nel tuo progetto,  può aiutarti finanziandolo.

Cosa significa Crowdfunding:

In inglese crowd significa folla e funding, finanziamento. In italiano suona meglio finanziamento collettivo. Quindi, da quello che abbiamo appena letto, possiamo definirlo come un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni. Così da raggiungere l’obiettivo prefissato.

Cosa ha reso così popolare il Crowdfunding?

Sicuramente quello che ha reso cosi popolare questo modello di finanziamento sono i social. Grazie ai vari social media, è possibile raggiungere, coinvolgere ed emozionare un vasto numero di persone. Spesso questo costituisce l’elemento essenziale per ottenere un finanziamento.

crowdfunding

Chi può presentare il proprio progetto?

Le piattaforme di crowdfunding, permettono a chiunque di presentare il proprio progetto.

Ovviamente ci sono delle regole da rispettare per poter usufruire di eventuali donazioni e investimenti dei privati. Questi sistemi funzionano perchè non permettono ai “furbetti”, come accade spesso in italia, di rubare soldi ai poveri donatori. Si regolano grazie a un sistema legislativo nettamente migliore rispetto a quanto invece accade nella nostra società.

Le piattaforme di crowdfunding, solitamente, trattengono una piccola percentuale dalla somma di denaro raccolta per il progetto finanziato. “In questo modo si ripagano per il loro lavoro”.

Donation e Rewards

Esistono vari modelli di crowdfunding, il più diffuso, in Italia e nel mondo, è rappresentato dal donation/rewards crowdfunding. Questo modello, si basa sul “dare e ricevere“. Cioè, a seguito di una donazione, è prevista una ricompensa di carattere non finanziario: potrà essere un gadget, un prodotto, un ringraziamento sotto varie forme, etc… . Solitamente si hanno vari “step” in base alla quantità donata. Più è alta la donazione è più si “avrà” una volta che il progetto sarà finito.

Ricordiamo che l’Italia è stato il primo stato Europeo ad adottare una normativa per questo settore e questo può far ben sperare soprattutto in ottica futura.

Ovviamente se siete alla ricerca di investimenti “facili” non vi servirà a niente. Per ricevere i finanziamenti dovrete occuparvi anche di spingere il progetto facendogli pubblicità e invogliando la gente a crederci.

Le migliori piattaforme di Crowdfunding

Tra le migliori e più seguite piattaforme di crowdfunding troviamo sicuramente:

Kickstarter

Indiegogo

Tra le piattaforme italiane abbiamo:

Eppela

Kapipal

Kendoo

Produzioni dal Basso

 

Sull'Autore

Il Principe Feanor

Feanor crebbe rapidamente, e un segreto fuoco gli si accese dentro. Era alto, bello di volto e destro, i suoi occhi erano lucenti e penetranti, i capelli neri come ala di corvo; e nel perseguimento dei propri scopi, era perseverante e risoluto. Ben pochi riuscivano a distoglierlo dai suoi scopi con la parola, nessuno con la forza. Divenne, di tutti i Noldor allora e dopo, quello dalla mente più duttile e dalla mano più abile.

Lascia un commento